Durante la stagione invernale, le condizioni climatiche variano nei diversi momenti della giornata, indipendentemente dalla zona di residenza. Dall’ora del tramonto, per tutta la notte fino al mattino presto, la temperatura esterna si abbassa in modo netto, provocando una dispersione termica maggiore. Questo comporta l’impiego di una potenza più elevata da parte degli impianti di riscaldamento, al fine di compensare la dispersione del calore e mantenere una temperatura confortevole in casa. A supporto dell’impianto, abbiamo quindi necessità di un buon sistema di termoregolazione climatica.

Termoregolazione impianti di riscaldamento: caratteristiche e funzione

La termoregolazione degli impianti termici è un sistema per la regolazione automatica della temperatura all’interno degli edifici. Il suo compito consiste nel permettere agli impianti termici di erogare solo il calore strettamente necessario al raggiungimento delle condizioni di benessere termico desiderate e impostate dagli utenti, attraverso l’uso di termostati.

Per quanto riguarda gli impianti termici centralizzati presenti nei condomini, essi sono costituiti da un sistema di generazione del calore o di prelievo dello stesso da reti di teleriscaldamento, dalla rete di distribuzione interna alla struttura condominiale, dai corpi scaldanti e dalle apparecchiature di regolazione ed eventuale contabilizzazione.

La termoregolazione degli impianti termici centralizzati prevede generalmente la regolazione della temperatura del generatore e della temperatura di mandata alla distribuzione. Può prevedere inoltre una regolazione locale dell’emissione del calore (on-off o modulante).

La gestione del riscaldamento condominiale è definita:

  • autonoma, quando la singola unità immobiliare dispone di apparecchiature per la regolazione automatica della temperatura negli ambienti e per la contabilizzazione del calore
  • comune, quando la singola unità immobiliare non dispone delle possibilità sopra indicate

Sia che si parli di un impianto condominiale che di un’abitazione indipendente, il sistema di generazione può essere costituito da una caldaia a combustione o condensazione, abbinata o sostituita da pompe di calore, eventualmente integrati da sistemi ad energie rinnovabili (solare termico e/o impianto fotovoltaico).

Temperatura in casa: le tipologie di termoregolazione

La termoregolazione degli impianti può essere:

  • di zona, con la presenza di un termostato che controlla l’erogazione simultanea del calore in più locali
  • per singolo ambiente, con la presenza di dispositivi di regolazione della temperatura che agiscono singolarmente su ciascun corpo scaldante (valvole termostatiche, termostati a bordo dei ventilconvettori o termostati agenti sulle valvole termiche del collettore).

I corpi scaldanti, che provvedono all’emissione del calore nelle unità immobiliari condominiali o indipendenti, possono essere:

  • radiatori
  • termoconvettori
  • ventilconvettori
  • pannelli radianti a pavimento, a soffitto o a parete
  • bocchette di diffusione di aria riscaldata da centraline di trattamento

Per aggiungere chiarezza, precisiamo che la cosiddetta compensazione climatica (una centralina con sonda esterna all’edificio che si collega alla caldaia) non è un sistema di termoregolazione, ma solo un ausilio ad essa.

L’importanza dei sistemi di regolazione climatica

Al fine di massimizzare comfort abitativo e risparmio energetico, migliorare l’efficienza e ridurre i costi delle bollette, la termoregolazione abbinata alla caldaia per il riscaldamento si rivela una soluzione di importanza notevole. La termoregolazione climatica, infatti, interviene direttamente sul calore mandato all’impianto in funzione delle condizioni climatiche esterne, mantenendo la temperatura ambiente desiderata e limitando i consumi.

Come abbiamo già visto, infatti, quando la temperatura esterna si abbassa, la dispersione del calore attraverso le pareti e i serramenti aumenta. La caldaia, che regola la temperatura in base a quella esterna, deve pertanto riuscire a compensare il divario tra condizioni climatiche fuori e dentro la casa, e garantire un calore costante. Tramite i termostati, il consumo di energia viene quindi limitato.

Questo processo consente, in caso si possieda una caldaia a condensazione, di lavorare in maniera ottimale, mantenendo una temperatura di mandata più bassa possibile e permettendo così un consumo di gas molto inferiore rispetto a quello degli impianti tradizionali (ad esempio, una vecchia caldaia con un semplice termostato on-off). In tal modo, l’impianto di riscaldamento garantisce il giusto livello di comfort all’interno dell’abitazione e allo stesso tempo fornisce energia per bilanciare le dispersioni di calore, massimizzando il risparmio.

I vantaggi di una buona termoregolazione

La termoregolazione climatica consente di rendere un impianto più funzionale ed efficiente, offrendo i seguenti benefici:

  • Diminuzione degli sprechi: l’impianto di riscaldamento si adatta alle necessità di calore degli ambienti, ottimizzandone il funzionamento e riducendo i costi in bolletta
  • Efficienza: la termoregolazione climatica abbinata ad una caldaia a condensazione ottimizza i consumi garantendo il massimo comfort 
  • Riduzione di emissioni: diminuendo gli sprechi, questo tipo di impianto consente di ridurre le emissioni inquinanti nell’atmosfera
  • Valorizzazione degli apporti gratuiti, in caso si possiedano fonti di calore indipendenti dall’impianto di riscaldamento come stufe e caminetti o un sistema solare/fotovoltaico
  • Valorizzazione degli interventi di coibentazione, anche parziali, dell’edificio

Non dimentichiamo, inoltre, che grazie all’utilizzo della domotica residenziale, anche la gestione del proprio sistema di riscaldamento può diventare smart. I moderni dispositivi di termoregolazione intelligente consentono di regolare la temperatura e verificare l’efficienza del proprio impianto in modo intuitivo e veloce, anche da remoto. Con i sistemi domotici applicati alla termoregolazione, è infine possibile regolare la temperatura di ciascuna stanza all’interno dell’abitazione, abbinando al termostato delle valvole intelligenti da installare sui radiatori. 

In questo caso, otterremo ulteriori vantaggi:

  • Ottimizzazione del riscaldamento: ogni stanza viene riscaldata come desiderato, evitando sprechi di calore 
  • Gestione a zone: a differenza dei sistemi tradizionali, la termoregolazione smart, in abbinamento alle specifiche valvole da installare sui radiatori, consente di gestire la temperatura di ogni stanza in modo indipendente
  • Gestione da remoto: grazie alla tecnologia domotica è possibile gestire e controllare l’impianto anche da remoto
  • Equilibratura automatica dell’impianto

La Prosapio Patrick Service Srl, forte della sua pluriennale esperienza, è in grado di offrirti la soluzione più idonea alle tue esigenze, sia in termini di termoregolazione che di sostituzione della vecchia caldaia con una nuova a condensazione. Ricordiamo infatti che l’installazione della caldaia a condensazione, sia a livello condominiale che indipendente, è uno degli interventi che danno accesso alle detrazioni fiscali Ecobonus 110%. Contattaci!