Disporre di un ambiente casalingo allestito ad hoc per svolgere attività fisica è il desiderio di molte persone che, nonostante impegni di lavoro, scarsa attitudine ad allenarsi in compagnia o praticare esercizio all’aperto, non vogliono comunque rinunciare a mantenersi in forma. Così, è sempre più ampio il numero di coloro che scelgono di realizzare una palestra in casa.

Spesso si pensa erroneamente che questo tipo di locale sia prerogativa di abitazioni grandi e lussuose, con attrezzature all’avanguardia e tutti i comfort di un vero e proprio fitness club. In realtà, una palestra domestica comoda e funzionale non è un privilegio per pochi: anche un appartamento in città consente di implementare ottime soluzioni. Grazie all’introduzione sul mercato di macchinari e accessori leggeri, poco ingombranti e richiudibili, ti bastano alcuni accorgimenti per ricavare uno spazio di allenamento proprio come lo hai sempre sognato.

Fitness in casa: le detrazioni fiscali che ti avvantaggiano

Anche per quanto riguarda la creazione di una palestra in casa, così come accade per l’allestimento di un angolo bar (link) o di un ufficio per smartworking (link), il primo elemento da valutare è la metratura a disposizione. Se possiedi una stanza libera, si tratta solo di renderla idonea alla sua nuova funzione. In caso contrario, sarà necessario valutare la suddivisione dei locali esistenti con tramezzi, o ricavare una nuova camera da adibire allo scopo.

In entrambi i casi, rivolgendoti ad una ditta specializzata in ristrutturazioni edilizie potrai ottenere un progetto personalizzato, che tenga conto delle tue esigenze e ti aiuti a decidere quali sono i lavori più corretti da effettuare.

Intervenire solo su una stanza o una piccola parte dell’immobile consente di contenere i costi. Inoltre, in caso di opere rientranti tra quelle previste dal Decreto Rilancio riconfermato nel 2021, è possibile accedere a varie agevolazioni fiscali quali Bonus Ristrutturazioni, Ecobonus e Superbonus 110%, con cessione del credito e sconto in fattura. La casistica è molto ampia, così come le relative detrazioni. Ecco perché rivolgerti ad un’impresa del settore ti assicura un lavoro svolto a regola d’arte, e ti mette al riparo dalla perdita di occasioni di risparmio consistenti.

Palestra in casa: consigli per un allestimento perfetto

Progettare la disposizione degli spazi è il secondo step da affrontare per una palestra casalinga davvero adatta alle tue necessità. Per questo motivo è importante considerare alcuni fattori:

  • metri quadri dedicati alla palestra
  • altezza dei muri
  • tipo di attrezzi da inserire e ingombro
  • eventuale suddivisione in zone (macchinari, esercizi a terra, relax)

In seguito, dovrai occuparti di pavimentazione, illuminazione, arieggiatura della stanza e insonorizzazione.

Pavimentazione

Se il pavimento non è già pronto all’uso, perché troppo delicato o poco confortevole, è possibile sostituirlo con materiali isolanti come il legno, aggiungendo un sottostrato in poliuretano espanso o in sughero, che aumenti l’isolamento acustico. Un’altra ipotesi è quella di ricoprire il fondo con una moquette o con specifici pannelli in gomma o plastica, per aiutare ginocchia ed articolazioni durante l’esecuzione degli esercizi a corpo libero.

Arieggiatura

Una giusta temperatura e una buona circolazione dell’aria sono fondamentali per la fuoriuscita di umidità e cattivi odori, oltre che per fornire un ingresso all’ossigeno. La camera deve quindi essere dotata di almeno una finestra. In caso essa fosse troppo piccola o assente, puoi valutare di ingrandirla o aggiungerne una, in modo da favorire la ventilazione e il ricircolo dell’aria prima e dopo l’attività. Questi interventi sono inclusi nella cosiddetta “manutenzione straordinaria”, con accesso al Bonus Ristrutturazioni al 50%. Infine, le finestre consentono di godere di luce naturale.

Illuminazione

Nei casi in cui l’allenamento venga svolto di sera, è necessario dotarsi di un buon impianto di illuminazione. Il comfort visivo, infatti, è determinante per il benessere dell’organismo, e per evitare infortuni. L’illuminazione artificiale più indicata è quella con una temperatura di colore sopra 5000K. I dispositivi a LED sono la soluzione migliore: forniscono una luce di ottima qualità e permettono un buon risparmio in bolletta. Nel momento in cui decidi di intervenire sugli impianti elettrici, può essere utile dotare la stanza di un sistema audio per la musica e di un televisore a parete, che rendono più piacevole l’esercizio fisico.

Insonorizzazione

La decisione di insonorizzare l’ambiente permette silenzio e concentrazione all’interno, ed evita che il rumore degli attrezzi o la musica possano infastidire famigliari e vicini. Per l’insonorizzazione si possono applicare pannelli imbottiti o in sughero; anche in questa eventualità le soluzioni professionali proposte da un’impresa specializzata assicurano un abbattimento acustico duraturo e più efficace del semplice “fai da te”.

Le varianti tecniche da vagliare per un progetto di palestra in casa sono numerose. Inoltre, ristrutturazioni di questo tipo possono essere personalizzate a piacimento con decorazioni, angoli multifunzionali e altri dettagli, in grado di rendere questo ambiente coerente con le tue preferenze estetiche e funzionali.

La Prosapio Patrick Srl saprà realizzare la tua area fitness su misura, garantendoti qualità e professionalità grazie alla trentennale esperienza in ristrutturazioni edili, che comprende anche il disbrigo delle pratiche amministrative correlate. Contattaci!