In ambito edile, il termine “chiavi in mano” è utilizzato molto di frequente per indicare un particolare tipo di progetto o realizzazione. Tuttavia, non sempre è chiaro a chi si approccia all’esecuzione di lavori di ristrutturazione sul proprio immobile quale sia il reale significato di questa espressione, e le differenze che intercorrono con un rifacimento edilizio normale. Vogliamo quindi approfondire questo tema per facilitare la scelta tra ristrutturazioni chiavi in mano e le altre soluzioni disponibili.

Ristrutturazioni edili chiavi in mano: cosa sono

Con il termine “ristrutturazioni chiavi in mano” si fa riferimento ad una particolare tipologia di contratto: l’appaltatore (ovvero l’impresa) si impegna nei confronti del committente a fornire tutte le prestazioni necessarie al completamento dei lavori, in modo globale e senza necessità di ulteriori passaggi. L’opera edilizia, una volta consegnate le chiavi, sarà quindi utilizzabile fin da subito. Questa forma di contratto può essere applicata su qualunque immobile necessiti di ristrutturazione:

  • Residenziale
  • Commerciale
  • Industriale

Ristrutturazioni residenziali chiavi in mano

Per quanto concerne le costruzioni residenziali, un pacchetto chiavi in mano – rispetto ad un preventivo tradizionale – comprende le seguenti attività principali:

  • Demolizione e smaltimento
  • Nuovi impianti elettrici, idraulici, termici e di condizionamento
  • Costruzione di nuovi tramezzi o pareti in cartongesso
  • Tinteggiatura di pareti e finiture
  • Fornitura e posa in opera di pavimenti e rivestimenti
  • Montaggio di serramenti, elettrodomestici e sanitari
  • Consegna certificazioni a norma
  • Ristrutturazione energetica totale

L’impresa, quindi, consegna la casa completamente ristrutturata, pronta ad essere abitata in tutto e per tutto. I contratti chiavi in mano possono riguardare anche ristrutturazioni residenziali parziali come il solo rifacimento di un bagno o di una cucina.

Ristrutturazione commerciale chiavi in mano

Il restyling di un locale commerciale è spesso volto ad attirare nuovi clienti, conferendo un aspetto più attraente alla location, o ad aumentare funzionalità e produttività interna. Quando si parla di realtà come ristoranti, punti vendita o show-room, le operazioni di rifacimento possono inoltre essere dettate da obblighi normativi, quali necessità di adeguamento a nuovi standard di fruibilità e di impiantistica, diventati necessari per legge.

Rispetto alla ristrutturazione residenziale, quella commerciale richiede un’organizzazione delle attività più complessa, caratterizzata da ancor maggiore professionalità ed esperienza. Specialmente quando si opera su strutture che non possono sospendere la propria attività, o che possono farlo soltanto per un periodo molto breve, l’impresa appaltatrice si trova ad affrontare tempistiche più serrate e una coordinazione della forza lavoro ottimizzata. In questi casi, onde evitare per il committente perdita di clientela e mancati guadagni, le opere vengono solitamente suddivise in step progressivi con variazione delle aree di cantiere, in modo da assicurare la prosecuzione contemporanea delle quotidiane operazioni commerciali, o comunque larga parte di esse.

Ristrutturazioni industriali chiavi in mano

Nelle ristrutturazioni industriali, gli interventi edili si differenziano tra loro più che in altri ambiti, poiché diverse sono le esigenze e le priorità dei clienti. Proprio per questo motivo, la soluzione chiavi in mano si rivela spesso quella più conveniente per tutti, e distingue una ditta davvero qualificata da una che non lo è. Budget, destinazione d’uso e tempistiche a disposizione vengono stabiliti durante il preventivo e devono essere rispettati, poiché gli investimenti per questa tipologia di lavori sono molto corposi.

Grazie alla definizione dei suddetti parametri, sarà possibile decidere tipologia dell’opera e quanto a lungo durerà il cantiere. I lavori più importanti compresi all’interno di una ristrutturazione industriale chiavi in mano sono quelli che tendono all’ottimizzazione della sicurezza e della salubrità dello stabilimento o del capannone. Altre attività essenziali del contratto riguardano poi l’impiantistica, il miglioramento sismico e l’implementazione della stabilità, oltre all’adattamento a quella che diventerà la funzione definitiva dell’immobile.

Ristrutturare chiavi in mano: i vantaggi

Chi decide di utilizzare la formula “chiavi in mano” può contare su una serie di vantaggi, che nei preventivi tradizionali spesso non sono previsti:

  • Conoscenza immediata del prezzo finale, senza sorprese post consegna
  • Nessuna preoccupazione fino al termine dei lavori 
  • Un unico interlocutore: l’architetto a capo del progetto risponderà per l’impresa edile, la quale gestirà tutti gli aspetti della ristrutturazione. Il cliente non dovrà pertanto rivolgersi a professionisti differenti e incorrere così nel rischio di non trovare personale esperto e disponibile
  • Scelta di una gamma di opzioni prima dell’inizio del cantiere
  • Sicurezza su qualità e rispetto dei tempi prestabiliti per la consegna

Ci teniamo a sfatare un diffuso luogo comune: non è vero che una gestione chiavi in mano è più onerosa. Occupandosi di tutte le fasi, dallo sviluppo del progetto fino alla definizione degli aspetti tecnici e finanziari, un’azienda seria potrà consigliare al cliente decisioni ponderate. Il prezzo, inoltre, è bloccato e comprensivo dei lavori edili completi. Non solo. Le ristrutturazioni chiavi in mano godono della possibilità di avvalersi del Superbonus con cessione del credito del 110% o dello sconto in fattura previste dal Decreto Rilancio, da valutare caso per caso a seconda delle necessità individuali.

Questa tipologia di lavori sugli edifici comporta vantaggi anche per la ditta appaltatrice, come poter gestire il lavoro in autonomia con costi chiari, e un buon margine di profitto se il lavoro viene eseguito correttamente.

Ma, se per il cliente questo tipo di soluzione è quasi sempre la più interessante, l’impresa deve mettere in conto eventuali imprevisti che ne ridurrebbero il guadagno, oppure l’onere di pagare penali in caso di ritardi. Ecco perché una ditta seria che propone questa tipologia di contratto garantirà opere eseguite nei termini pattuiti, assicurando al contempo la qualità del risultato.

La Prosapio Patrick Service Srl possiede una trentennale esperienza in lavori di ristrutturazione chiavi in mano, potendo contare su clienti soddisfatti e ottime referenze. Nell’elaborazione di questo tipo di preventivo, ti rassicurerà su quali materiali e forniture sono inclusi nel prezzo, sui tempi di consegna e su eventuali penali a suo carico. Si occuperà inoltre delle pratiche burocratiche e di tutte le certificazioni a norma di leggeContattaci!