Sebbene l’anidride carbonica sia un gas essenziale per la vita umana, essa si è ormai trasformata in nemico da combattere, a causa delle attuali condizioni in cui versa il nostro pianeta. Infatti, dagli inizi del 1800 ad oggi (in particolare negli ultimi 70 anni), la concentrazione di anidride carbonica in atmosfera è aumentata in modo preoccupante. Le emissioni CO2 comportano gravi pericoli per la nostra salute e per l’ambiente che ci circonda, con conseguenze in molti casi irreversibili.

Emissioni CO2 nell’atmosfera: gli effetti sul nostro pianeta

La prima conseguenza tangibile della crescita esponenziale di CO2 sulla Terra riguarda il clima: negli ultimi anni è possibile notare un cambiamento climatico drastico e allarmante dovuto al surriscaldamento globale. Quest’ultimo è causato a sua volta dall’inquinamento e dalle emissioni di gas nell’aria.

Il cosiddetto effetto serra sta distruggendo anche gli equilibri delicati del nostro ecosistema: i ghiacciai, soprattutto quelli più piccoli, stanno lentamente scomparendo. L’inesorabile processo di scioglimento delle calotte polari uccide le specie che necessitano di un clima rigido per vivere, come foche, tartarughe marine e orsi bianchi. Il conseguente innalzamento del livello del mare, inoltre, porta l’acqua salata a confluire nei fiumi, alterandone la composizione e provocando seri danni all’agricoltura.
Infine, durante i mesi più caldi l’approvvigionamento di acqua viene messo a rischio e riduce la possibilità di produrre energia idroelettrica, che invece appartiene alle energie rinnovabili e pulite.

L’anidride carbonica è presente in quantità elevate anche nei nostri oceani e nei nostri mari, mettendo in pericolo numerose specie acquatiche. Ulteriori effetti conducono al fenomeno dell’allargamento delle zone desertiche, sempre più comune.

Ridurre le emissioni di CO2: le buone abitudini partono dalle nostre case

Come abbiamo visto, i grandi mutamenti dovuti alle emissioni di CO2 e degli altri gas serra condizioneranno in elevata misura le nostre vite nel futuro. Eppure, siamo proprio noi, con il nostro comportamento quotidiano, ad avere il potere di salvare il pianeta, adottando strategie energetiche e ambientali più virtuose. Ti vogliamo presentare sette accorgimenti domestici per ridurre – nel nostro piccolo – le emissioni di anidride carbonica nella quotidianità.

1. Implementare l’isolamento della casa

Molte abitazioni – soprattutto quelle più datate – soffrono di carenze nell’isolamento termico. Gli infissi usurati ci obbligano ad un utilizzo più intenso del riscaldamento, buona parte del quale viene però disperso inutilmente. Un isolamento migliore può sembrare dispendioso in fase di attuazione, ma visto sul lungo periodo assicura un notevole risparmio economico. Installare efficienti sistemi di isolamento che evitino dispersioni di calore – come serramenti di ultima generazione, cappotti termici e pannelli isolanti sui tetti – rappresenta perciò la soluzione più idonea.

2. Impostare la corretta temperatura

La termoregolazione degli impianti termici è un sistema per la regolazione automatica della temperatura all’interno degli edifici. Il suo compito consiste nel permettere agli impianti termici di erogare solo il calore strettamente necessario al raggiungimento delle condizioni di benessere termico desiderate e impostate dagli utenti, attraverso l’uso di termostati. Cerca di eliminare quindi gli eccessi di caldo e freddo intervenendo su questo aspetto, che può essere ottimizzato tramite l’uso della domotica residenziale.

3. Sostituire i vecchi boiler

Se il boiler del bagno ha più di 15 anni, probabilmente necessita di grandi quantità di energia elettrica per funzionare correttamente. Utilizzando apparecchi più moderni, il risparmio di elettricità può arrivare fino ad un terzo rispetto ai vecchi scaldabagno, con forti vantaggi sulla bolletta della luce. Inoltre, valuta la possibilità di sostituire il semplice boiler con una caldaia a condensazione, la cui installazione prevede le agevolazioni fiscali al 110% o dello sconto in fattura del Decreto Rilancio. Infatti, mentre lo scaldabagno ha lo scopo unico di produrre acqua calda, una caldaia svolge la duplice azione di scaldare l’acqua e alimentare il sistema di riscaldamento.

4. Valutare caso per caso la sostituzione degli elettrodomestici e dispositivi elettronici

Se da un lato i modelli più recenti garantiscono una migliore efficienza energetica, dall’altro la produzione di nuovi elettrodomestici richiede una spesa ed un consumo di energia molto superiore rispetto alla riparazione di modelli già costruiti. Cerca pertanto di decidere di volta in volta, a seconda delle reali necessità.

5. Manutenere il condizionatore

condizionatori d’aria sono spesso sovrautilizzati e questo, oltre a comportare dispersioni energetiche, provoca raffreddori e altri malanni estivi. Curarne manutenzione, pulizia e sostituzione dei filtri, evita gli sprechi. 

6. Sostituire le vecchie lampadine con quelle a LED

Le lampade alogene e i faretti che abbiamo in casa non sono sinonimo di risparmio. Il relamping, ovvero la sostituzione dell’illuminazione tradizionale con lampadine al LED, riduce drasticamente i consumi di energia elettrica ed è un sistema più efficiente. Rispetto alle lampadine classiche, quelle al LED hanno una durata maggiore, con un visibile miglioramento della qualità e della quantità della luce.

7. Investire nelle energie rinnovabili

Le forme di energia rinnovabile sono quelle generate da fonti che si rigenerano o non sono “esauribili” in tempi brevi dal genere umano. Il loro utilizzo non pregiudica quindi le risorse naturali per le generazioni future e non rilascia nell’atmosfera sostanze nocive o climalteranti, come appunto l’anidride carbonica. L’impianto fotovoltaico permette di produrre energia elettrica pulita sfruttando la luce del sole. Esistono diverse tipologie di pannelli fotovoltaici, con caratteristiche di funzionamento peculiari, adatte ad ogni esigenza abitativa. La Prosapio Patrick Service Srl rappresenta il partner ideale sia per le soluzioni impiantistiche di riscaldamento e condizionamento, sia per l’installazione e la manutenzione degli impianti fotovoltaici, favorendo la riduzione di emissioni CO2 nell’atmosfera. Contattaci!